La Psichodelice di Meg

18 aprile 2008

Oggi viene pubblicato Psichodelice, il secondo album di Meg, di cui segnalo questa recensione – intervista.

Smessi i panni da comprimaria nei 99 Posse, l’artista napoletana ha lasciato emergere tutta la sua femminilità già nell’album di debutto che portava il suo stesso nome e che conteneva pezzi splendidi, purtroppo non molto valorizzati dai media, come Parole alate, che peraltro nulla hanno da invidiare alle Parole di burro di un’altra cantautrice, Carmen Consoli, però molto più pubblicizzata di Meg.

Apprezzo in particolare Meg per l’uso misurato ma incisivo dell’elettronica e la modulazione della voce, che sa usare con maestria, cosa ben diversa, a proposito ancora di altre cantanti, dall’estensione musicale che mi pare di solo un’ottava o due e le interpretazioni per me piatte di Fiorella Mannoia!

Advertisements

8 Risposte to “La Psichodelice di Meg”

  1. Beatrix said

    mi vuoi dire che questa qui è meglio della Consoli o della Mannoia! non mi pronuncio su di lei perchè sarei da denuncia penale, dico solo che scandalo!

    Mi piace

  2. Ti rispondo volentieri, precisando che secondo me molti pezzi scritti da Meg, tutti modernissimi anche nell’arrangiamento, hanno la stessa dignità e bellezza di quelli della Consoli, che resta comunque, assieme ad Elisa, Cristina Donà, Gianna Nannini ecc. la maggiore cantautrice italiana; in più Meg è dotata di bella voce e sa anche cantare in maniera varia ed accattivante.

    Dalle cantautrici si scende inesorabilmente di livello parlando della Mannoia, semplice interprete, che dal punto di vista tecnico vocale mi pare proprio oggettivamente molto limitata (per esempio non l’ho mai sentita fare un acuto), e che per me inoltre non usa quella voce in modo espressivo, con esecuzioni sempre più prevedibili e squadrate, da freddo speaker, che non aggiungono alcuna emozione al testo della canzone.

    Insomma, nell’Italia di Mina, Milva, Mia Martini, Ornella Vanoni, Patty Pravo ecc. per quanto mi riguarda poteva continuare, come da giovane, a fare la controfigura di Monica Vitti!

    Mi piace

  3. nlls said

    sono daccordo con te lorenzo. conosco ed apprezzo MEG da anni,nei 99posse la adoravo,l’ho sempre ritenuta dotata vocalmente e soprattutto “moderna” nelle sue tonalità e modulazioni di voce(come hai scritto tu).sto ascoltando 2 suoi album proprio in questi giorni e la trovo MERAVIGLIOSA.”distante” è un pezzo originale (cosa a volte rara in italia!!) e MEG riesce a rendere la musica elettronica così femminile e delicata…semplicemente fantastica.ah..ed io sono una delle PRIME FAN di carmen (consoli)..mi piace da anni e la segue sempre nei suoi tour.quest’anno a milano sono pure riuscita a salutarla di persona, un’emozione; la ritengo la migliore ma…BEN VENGANO RIVALI ALL’ALTEZZA DI MEG! grandissime pur diversissime entrambe. CIAO.

    Mi piace

  4. nlls said

    sono ancora io, rileggendo il trafiletto appena lasciato noto che ho fatto un sacco di errori (vergogna!) ma volevo sapere ancora una cosa: La copertina di quest’ultimo album di MEG non è simile ad una di un cd di BJORK?Mi sembra di averla già vista un’immagine simile ma…forse mi sbaglio,anche perchè su web non l’ho trovata..grazie.nlls

    Mi piace

  5. NELOS said

    ho ascoltato oggi l’ultimo album di meg ed e strepitoso seppur io prediliga musica tekno penso che l’elettronica di meg sia ottima anche come artista e la voce meravigliosa penso che chi non la apprezzi sia solo un ignorante MEG SEI LA MIGLIORE

    Mi piace

  6. @ nlls:

    non saprei darti riferimenti precisi ad un cd di Bjork, di certo ricorda alcune immagini della cantante islandese a cui peraltro in maniera molto evidente Meg si ispira

    @ NELOS:

    penso che certe figure artistiche, molto rare nella musica italiana, andrebbero valorizzate, noto invece che l’album di Meg non ha avuto riscontri nei primi posti delle classifiche di vendita come invece si meriterebbe

    Mi piace

  7. Lall9 said

    Non sa cantare e quei 4 suoni “melodiosi” che emette di tanto in tanto,sono opera degli Harmonizer e produces che si porta persino live.
    Non ti formalizzare sul disco, ascolta esibizioni live come Senza Paura e sopratuttutto Because the Night su Youtube. Questa manco alla Corrida verrebbe presa

    Mi piace

  8. Lall9 said

    nel mio soprattutto c’erano troppe T 😦

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: