Lucio Dalla – Malinconia d’ottobre (2007)

16 ottobre 2013

Malinconia d’ottobre

per tutto quello che non ho.

un cane passa, piscia e ride e aspetta insieme a me

il tram di mezzanotte

che han cancellato o non c’è più.

adesso chiedo al cane sì, al cane se,

se mi porta lui da te.

“dimenticami, cancellami, tienimi fuori da te,

convinciti, rassegnati: questa storia non c’è!”

la mia anima nel vaso

da una crepa vola via,

va a cercare la sua ombra

che, seduta, è rimasta sulle scale di casa tua.

un ladro di passaggio con una certa cortesia

mi chiede: “hai del fumo?” “si, del fuoco, si”

e dopo il furto scappa via.

“rassegnati, rilassati

e non pensare più a lei,

abituati, prova a convincerti

che non c’è solo lei”

nel centro di Lisbona,

seduta al tavolo di un bar,

c’è la statua di Pessoa

che sembra li proprio per me

“l’amore è mentitore,

quando è finito non lo sai

ma com’è bello il suo dolore,

lo capisci se ce l’hai”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: