Eduardo De Filippo – E’ cosa ‘e niente

15 marzo 2014

UN MONOLOGO ATTUALISSIMO, DEFINITIVO.

È sempre cos’e nient.

Tutte le situazioni così l’abbiamo risolte: è cosa ’e niente, è cosa ’e niente.

Non teniamo che mangiare: è cosa ’e niente.

Ci manca il necessario: cosa ’e niente.

‘O padrone muore e io perdo il posto: vabbuo’ cosa ’e niente, cosa ’e niente.

Ci negano il diritto della vita: è cosa ’e niente.

Ci tolgono l’aria: vabbuo’ che vvuo’ fa’, è cosa ’e niente. Sempre cosa ’e niente.

Quanto sei bella. Quanto eri bella. E guarda a me, guarda cosa sono diventato.

A furia ‘e ddicere “è cosa ‘e niente” siamo diventati cos’e nient io e te.

Chi ruba lavoro è come se rubasse danaro.

Ma se onestamente non si può vivere, dimmi, dimmi “vabbuò è cos’e nient.

Non piangere è cos’e niente.

Se io esco e uccido a qualcuno è cos’e nient.

E se io impazzisco e finisco al manicomio e ti chiedono perché vostro marito è impazzito tu devi dire: è impazzito per niente. È cos’e nient.

È niente. È sempre cosa ’e niente.

(da PEPPINO GIRELLA di Eduardo De Filippo)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: